Home Barba Ricondizionamento barba: quando lo stile si vede

Ricondizionamento barba: quando lo stile si vede

4 min read
0
0
895

Perché una barba ricondizionata è un vero spettacolo sia da vedere che da accarezzare. Ma in cosa consiste di preciso il ricondizionamento della barba? Per rispondere, ti invito a leggere il mio articolo.

E si tocca! Perché una barba ricondizionata è un vero spettacolo sia da vedere che da accarezzare. Lo prova il fatto che sempre più uomini scelgono questo trattamento per mantenere il viso in perfetto ordine. Ma in cosa consiste di preciso il ricondizionamento della barba? Per rispondere, ti invito a riflettere sull’importanza dei dettagli. Come per i denti, i capelli o le unghie, anche per la barba occorre prestare attenzione a poche e semplici regole. I risultati migliori si ottengono con prodotti e tecniche apposite. Innanzitutto, devi ricordarti che la barba non si pettina ma si spazzola. C’è una bella differenza, visto e considerato che il pettine arriccia i peli e finisce per strapparli via, lasciando qua e là degli sgradevoli vuoti. Personalmente utilizzo le spazzole tedesche OAK, in legno di rovere e setole di cinghiale rinforzato. Un accessorio di altissima qualità pensato apposta per la cura della barba.

Passando alla pulizia, ti consiglio di lavare la barba almeno un paio di volte a settimana, anche qui con prodotti dedicati come il sapone, il tonico e l’olio da barba. Chi viene nel mio studio conosce la mia passione per la linea irlandese DR K SOAP COMPANY, una delle migliori in assoluto (se volete dare un’occhiata questo è il mio Barber Shop). Da qualche settimana a questa parte ho poi aggiunto allo scaffale i prodotti di AVERE LA BARBA, nuovissima marca 100% italiana con un catalogo davvero valido (averelabarba.it). Ne approfitto per segnalarti che sabbia, vento e salsedine sono i peggiori nemici della tua barba: utilizza sempre olio protettivo dannazione!

E per chi non ha la barba, tutto un altro ricondizionamento

Se non ami la barba, non vuol dire che il tuo viso debba essere trascurato. La parola ricondizionamento sarebbe troppo, ma alcune dritte servono lo stesso. Cerca di raderti di prima mattina (entro mezz’ora dal risveglio), quando i muscoli sono più rilassati. Procedi con una leggere insaponatura usando acqua tiepida e, sarebbe il massimo, un pennello da barbiere. Non aspettarti grandi risultati da un rasoio usa e getta o da un rasoio già usato. Il rischio è quello di dover ripassare più volte nello stesso punto, irritando la pelle e causando la formazione di peli incarniti. Per finire, bando ai prodotti a base di alcool. Per una rasatura impeccabile non c’è niente di meglio di un dopobarba lenitivo.

A questo punto sei ok per qualsiasi situazione, dall’uscita in surf alla riunione in ufficio. E se ti resta qualche dubbio, sai dove trovarmi 😉

Load More Related Articles
Load More By Alessandro Corrias
Load More In Barba

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Check Also

Barba prima del matrimonio: la to do list da ricordare

Il matrimonio è forse uno degli eventi più importanti della nostra vita, un evento dove nu…